Archivio. Rassegna stampa parziale 2

Pubblicato il Pubblicato in Annualità del PECC, Archivio eventi, Informazioni e fonti esterne, PEC - PECC documenti e riferimenti

24 Ottobre 2013

 

 

 

 

Flash

Oggi in Campidoglio i premi Capo Circeo

—————————————————————– Oggi in Campidoglio i premi Capo Circeo Susanna Tamaro per il romanzo Anima mundi, il germanista Franco Volpi, il ministro Antonio Maccanico, il giornalista Giuseppe Marra, direttore dell’Adnkronos, e l’avvocato Gerardo Marotta, fondatore e presidente dell’Istituto italiano di studi filosofici di Napoli, sono alcuni dei vincitori del premio “Capo Circeo”, promosso dall’Associazione per l’amicizia italo – germanica. I riconoscimenti, che vengono consegnati oggi in Campidoglio, a Roma, sono stati conferiti, tra gli italiani, anche a Gennaro Malgieri, direttore del Secolo d’Italia, e all’assessore alla Cultura del Comune di Roma, Gianni Borgna.

Pagina 33
(13 dicembre 1997) – Corriere della Sera

 

INFORM – N. 53 – 16 marzo 2000


All’Ambasciatore d’Italia a Berlino Enzo Perlot il “Premio Capo Circeo” per i suoi 40 anni al servizio della diplomazia

BERLINO – Quello che si ispira al simbolismo mitologico della Maga Circe – che ammaliava gli arditi con il proprio fascino e indicava agli argonauti la via da seguire – è un “Premio” che vuole rendere onore a chi ha operato nel solco delle tradizioni europee che traggono origine dalla civiltà d’occidente.

Specificatamente il “Premio Capo Circeo” – un capo o promontorio sul Tirreno di cui la leggenda voleva regina la maga Circe – seleziona ed evidenzia ogni anno i meriti di coloro che hanno operato per la promozione culturale, sociale, scientifica e politica tra due Paesi: l’Italia e la Germania, nel contesto degli ideali europeistici. Dal 1977 – anno in cui fu istituito – ad oggi lo stesso “Premio” è stato assegnato ad una eletta schiera di personalità tedesche e italiane. Da parte di una commissione di esperti, di cui è presidente il prof. Paul Heinz Henke e segretario generale il dr. Gino Ragno, posta in essere dall’Associazione per l’amicizia italo-germanica, fondata dallo stesso dr. Ragno.

La ventitreesima edizione del “Premio” ha concesso il lauro – come emblema di gloria per la diplomazia – all’Ambasciatore di Germania in Italia, Fritjof von Nordenskjöld e all’Ambasciatore d’Italia in Germania, Enzo Perlot.

La proclamazione dei due vincitori 1999 avvenne il 20 novembre dello scorso anno, nel corso di una solenne cerimonia in Campidoglio, nella storica Sala della Protomoteca. Ma la consegna all’Ambasciatore Perlot di tale “Premio” – simboleggiato nell’opera dello scultore Benedetto Robazza: la “Maga Circe” – ha avuto luogo a Berlino, il 10 marzo – e guarda caso – proprio nel “Preussischer Landtag”, sede del Senato di Berlino, in una cornice altamente rappresentativa. La sintesi motivazionale – che ha supportato i meriti del nostro Ambasciatore – ha racchiuso in sé quasi mezzo secolo di storia continentale e indicato i transiti più esaltanti disseminati lungo la carriera del diplomatico trentino nei suoi 40 anni al servizio del nostro Paese, in una prospettiva allargata agli interessi dell’intera Europa..

Lo stesso Ambasciatore ha voluto poi porre l’accento in modo molto meno celebrativo – nel suo intervento di grata risposta agli organizzatori del “Premio” – sulle tappe più significative della sua intensa carriera, tralasciando tra l’altro le sedi di Stoccolma e Lisbona.

“Da un lato – ha detto Perlot – vi è stata la mia attività a Bruxelles presso l’allora Comunità europea, poi presso la Commissione e, infine, la Nato e l’Unione Europea. Dall’altro lato vi è stata la mia attività nei territori di lingua tedesca. – che dell’Europa costituiscono il cuore geografico – una volta a Vienna e due volte in Germania”.

“La circostanza integrante – ha soggiunto l’Ambasciatore – che io sia originario del Trentino, la provincia italiana storicamente più a ridosso del “Deutschsprachiger Raum” e facente parte all’inizio del secolo scorso dell’Impero austro-ungarico e quindi di un’entità multinazionale che si presta oggi ad una rivalutazione storica di alcuni suoi profili, ha contrassegnato la mia stessa vicenda umana e personale, rendendomi attento all’enorme arricchimento che deriva dallo scambio tra popoli diversi e alle radici comuni della nostra cultura europea”. (Claudio Bonvecchio, de.it.press/Inform)

 

Radio Praha

Noticias Sábado 21 de NOVIEMBRE de 1998

21-11-1998 10:00 | Neuveden

 

El premio “Capo Circeo Preis” al presidente checo, V.Havel

La Sociedad de amistad entre Italia y Alemania otorgó al presidente checo, Václav Havel, el premio “Capo Circeo Preis”. El premio fue recibido en Roma, en nombre del presidente Havel, por la encargada de negocios de la Embajada Checa en Italia, Ivana Holubová. Dicho premio se concede a destacadas personalidades de la vida política, cultural y social que contribuyeron a la comprensión mutua y arreglo de la situación en Europa.

 

02/12/2004 24:00

 

IL TEMPO.it

Capo Circeo, premio italo-tedesco

Tra le personalità premiate il presidente della Siemens, Heinrich von Pierer, lo storico tedesco August Heinrich Winkler (Humboldt Università di Berlino), il filosofo Klaus Held, il direttore del settimanale tedesco «Focus» Helmut Markwort, il prof. Paul Henke, l’attrice televisivate tedesca Jutta Speidel (protagonista di «Ciclone in convento», serie trasmessa su Rai Uno), il regista Carlo Vanzina, il sottosegretario ai Beni Culturali Nicola Bono, Hans Gert Poettering, presidente del gruppo Ppe, il cardinale Renato Martino. Molti dei premiati hanno ricevuto la statuetta del «Premio Capo Circeo» dalle mani del presiedndete del Consiglio Comunale, Giuseppe Mannino.

 Redazione online

 

Stern.de

Hauptjury: Helmut Markwort

7. April 2005, 15:55 Uhr

Verleihung “Premio Capo Circeo” 2004

 

 

Premio «Capo Circeo» oggi i riconoscimenti

Redazione – Sab, 26/11/2005 – 00:00

commenta

Questa mattina ai Musei Capitolini in Campidoglio è in programma la consegna dei premi Capo Circeo. Quest’anno i riconoscimenti (in forma di statuetta raffigurante la maga Circe) vanno al ministro tedesco per la Famiglia e per la Salute pubblica Ursula von der Leyen, al giornalista e scrittore Igor Mann, al portavoce della Santa Sede Joaquin Navarro-Valls, al presidente del Senato Marcello Pera e alla vicesindaco di Roma Maria Pia Garavaglia. Il Premio Capo Circeo da 29 anni intende promuovere e facilitare l’amicizia politica, culturale e scientifica tra Italia, Germania ed Europa.

 

Bankkajfman!com

Geschrieben am 11-12-2006

Wien (ots) – Für sein internationales Engagement als langjähriger
Chef des DaimlerChrysler Konzerns, SAFRI-Vorsitzender und Chairman
der UNITED GLOBAL ACADEMY wurde Prof. Jürgen E. Schrempp in Rom
ausgezeichnet.

Mit dem “Premio Capo Circeo” wurde der Chairman der UNITED GLOBAL
ACADEMY, Prof. Jürgen E. Schrempp, im Capitol in Rom geehrt. Diese
bedeutende Auszeichnung wird seit 30 Jahren jährlich unter der
Schirmherrschaft der Europäischen Kommission an Persönlichkeiten aus
Politik, Wirtschaft, Kultur und Medien für ihre Verdienste um die
internationalen Beziehungen verliehen.

In der Begründung für die Preisverleihung hob die internationale
Jury unter anderem die Leistungen Schrempps als ehemaliger
Vorstandsvorsitzender der DaimlerChrysler AG und als derzeitiger
Vorsitzender der Südlichen Afrika Initiative der Deutschen Wirtschaft
– SAFRI hervor.

Vor allem habe Schrempp als Wirtschaftsführer in den
unterschiedlichsten Ländern der Welt mit einer neuen Formel der
globalen Strategie Fuß gefasst, die für Wirtschaft und Wissenschaft
gleichermaßen interessant sei. Als Chairman der UNITED GLOBAL ACADEMY
engagiere er sich mit Persönlichkeiten aus Politik, Wirtschaft,
Wissenschaft, Finanzen, Medien und internationalen Organisationen in
einem internationalen Netzwerk, das für die Gestaltung einer
weltweiten Kultur der Innovation und der Vielfalt stehe.

Wie wichtig das kommende Jahr 2007 für die Zusammenarbeit zwischen
Europa und Afrika sein wird, zeigt die Tatsache, dass die deutsche
Bundeskanzlerin Angela Merkel, dieses Thema in ihre Agenda für den
kommenden G8-Gipfel aufgenommen hat. Merkel ist ebenfalls Capo
Circeo-Preisträgerin, weitere bisherige Preisträger sind unter
anderem Helmut Kohl, Wladimir Putin, Vaclav Havel, Hans-Dietrich
Genscher, Claudio Abbado, Giscard d’Estaing, Romano Prodi und
Christoph Leitl

 

    1. 1.   Kardinal Walter Kasper Stiftung – Auszeichnungen

www.kardinal-kasper-stiftung.de/auszeichnungen….

Traduci questa pagina

Anagni, Italien; 2008 Ehrenring der Görres-Gesellschaft; 2008 Premio Capo Circeo der Associazione Italia-Germania; 2008 Premio Internazionale della Pace , 

 

 cyclopaedia.net

 

Achilles Andreae

 

Blog-Einträge zum Begriff
Achilles Andreae

 

 

Il Premio Capo Circeo. La lista dei premiati in oltre trent’anni | L’ Europa della Libertà

19 Dicembre 2011 Fonte: Eulà Una grande pagina di storia della cultura europea Premio Capo Circeo Il “Premio Capo Circeo” per la promozione culturale, sociale, scientifica, politica fra l’Italia e la Germania nasce nel 1977, nel solco delle tradizioni europee …

 Nel segno del simbolismo mitologico delle origini della Civiltà d’Occidente il “Premio Capo Circeo” ha scelto la “Maga Circe”, nell’opera dello scultore Benedetto Robazza, per premiare gli Uomini d’Italia, di Germania e d’Europa che, nei vari settori oggi sono impegnati nella riconciliazione e nella pace e all’edifi- cazione dell’Unità della nuova Europa.

 

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *